Stai cercando il modo per convertire i contatti che hai acquisito tramite il web in clienti? Stai provando a mettere in piedi attività di loyalty e fidelizzazione per tenerti stretto la tua clientela?
Bene! L’email marketing è proprio lo strumento che cercavi.

Tramite le email la tua azienda potrà parlare con i tuoi clienti in una conversazione uno a uno, fidelizzarli e sopratutto potrà proporre loro quello che cercano nel momento in cui lo stanno cercando. Perché?

Perché l’email marketing premette di inviare comunicazioni di carattere commerciale e/o informativo tramite mail a quel gruppo di utenti che tramite un form, una campagna di lead generation, una partecipazione ad un evento o semplicemente attraverso i social, hanno dato il consenso a ricevere aggiornamenti dalla tua azienda… spetta a noi e alla strategia di comunicazione scelta, capire cosa realmente cercano e perché hanno lasciato il proprio contatto.

 

Con l’arrivo dei potenti social, che hanno rivoluzionato il modo di pensare, interagire e relazionarsi, in molti credono che le email siano ormai un mezzo di comunicazione obsoleto e arretrato.

Non è così ed è facile capire il perché.

Elenchiamo solo alcuni numeri:

  • esistono 4.3 billion di account email che mandano 196 billion ogni giorno
  • il 91% degli utenti del web controlla le mail quotidianamente
  • l’email, a differenza di altri mezzi di comunicazione, è un canale che si possiede
  • il 77% degli utenti afferma che preferisce ricevere comunicazione commerciali o di marketing tramite email
  • l’email ha un ROI (ritorno sull’investimento) del 4,300%

Quindi… come poter pensare di fare business senza utilizzare l’email marketing?

Una campagna di email marketing efficace deve necessariamente tenere presenti i seguenti punti:

  • identificare l’audience alla quale parlare: a chi ci rivolgiamo?
  • segmentare il database di contatti a disposizione: un utente che ha lasciato il proprio contatto e ha già acquistato è ben diverso da chi ha lasciato il proprio contatto ma non ha mai acquistato il prodotto/servizio della tua azienda -  le comunicazione che dovranno ricevere dovranno differire per forza di cose;
  • inviare il messaggio giusto al momento giusto: in che fase del buyer journey è l’utente al quale stiamo scrivendo? E’ nella fase di interesse, di considerazione o di decisione? Dobbiamo rispondere alle esigenze del nostro utente per non finire nello SPAM!
  • educare i nostri lead a diventare clienti: inviando comunicazione altamente personalizzate, ricordando delle ricorrenze e delle precedenti ricerche o acquisti dei nostri utenti, possiamo inviare loro le comunicazioni più inerenti alle loro necessità e farli sentire così “coccolati” dalle nostre mail e dal servizio che gli stiamo garantendo tramite l’invio pianificato che abbiamo realizzato.

Non dobbiamo però dimenticare che una campagna di email marketing è solo un piccolo pezzetto del puzzle che va a comporre la nostra strategia di content marketing.

Tutte le attività previste dalla strategia di base saranno interconnesse tra di loro e i risultati di una dipenderanno da quella precedente e influenzeranno la successiva.